TOEFL – Parte II – Reading and Listening


-Per la parte sullo speaking e il writing guarda qui. –

Come vi avevo descritto nel post precedente (guarda qui), il toefl si divide si divide in quattro sezioni. Siccome ognuna di queste ha le sue peculiarità, i suoi tempi e le sue difficoltà, vi consiglio di prepararvi singolarmente ad ognuna, magari focalizzandosi su quella dove si pensa di avere più problemi.

Reading

Presentazione e difficoltà

Dopo aver presentato la propria ID ed aver fatto una foto di riconoscimento (la quale andrà a finire sul vostro certificato Toefl) vi sederete davanti alla vostra postazione. Dopo aver controllato che tutta la strumentazione funziona, inizierete con il reading.

Ok, vi dico, che all’inizio sarete abbastanza emozionati e che quindi, anche se pensate di essere preparati, non sarà facile concentrarsi sulla lettura e sulle domande. Inoltre, ci sono alcune letture non proprio definibili facili . Magari voi vi siete già abituati a leggere economist, o articoli accademici in lingua inglese, e per questo vi sentite abbasta apposto, il problema è che di solito scommetto che leggete articoli nel vostro campo dove potete quindi dedurre i principali concetti e definizioni. Ora pensate di avere però una lettura specialistica di biologia in inglese, insomma, se non è il vostro settore fareste fatica anche in italiano, figuriamoci in inglese. Inoltre, il tempo non è proprio vostro compagno e dovrete sapervi organizzare bene se non volete ritrovarvi nell’ultimo minuto a dover rispondere a 5 o 6 domande. Per questo motivo, è molto importante avere una tattica, già testata precedentemente.

Comunque, solitamente, avrete un ora, durante la quale dovrete rispondere a 39 domande su 3 testi differenti. A me è capitato un testo sull’accumulazione di detriti nei fiumi e su come si creazione foci a delta, un testo mi sembra fosse di economia, un altro sulle differenze fra l’atmosfera terrestre e quella di Venere.

Studio

Io dedicavo mezz’ora di studio a questa sezione. Quello che facevo era solitamente leggere giornali online. Di solito facevo una rassegna fra: economist, new york times, guardian e asiatimes. Cercavo di variare sui soggetti, anche se alla fine leggevo solo quello che mi interessava. Bisognerebbe segnarsi le parole che non si capiscono, e ricercarne il significato. Cosa forse ancora più importante, fare delle simulazione del TOEFL concentrati sul reading. Comunque sia, questa parte è difficilmente migliorabile in poco tempo, è forse quella che più dimostra le capacità del candidato e che meno può essere taroccabile. Quindi dedicategli un po’ di tempo, ma i vostri sforzi dovrebbero concentrarsi altrove.

Tattiche

Quello che io ho fatto, e che consiglio, è di non leggere assolutamente tutto l’articolo prima di rispondere alle domande. Ricordatevelo, rischiate seriamente di andare fuori tempo limite. Ora posso capire ognuno ha le sue tecniche e i suoi modi, però parlando con le altre persone che stavano sostenendo il test, penso il mio sia il migliore. Una ragazza infatti ha dovuto rispondere molto velocemente alle ultime domande (sparando quasi a caso), un altro ha invece smesso di leggere tutto l’articolo già al secondo passaggio. Non sprecate perciò tempo. Leggete solamente l’ultimo rigo del primo paragrafo e le prime righe di tutti gli altri paragrafi. Infatti sono in queste parti che trovate una specie di sintesi dell’articolo. In ambito americano si usa infatti scrivere articoli in questo modo e il TOEFL lo ricalca pesantemente, non cambiando mai la struttura degli articoli che propone.

Una volta avuta un idea generale del passaggio, procedete a rispondere alle domande. Le domande vengono poste in senso cronologico (ovvero la prima domanda può essere trovata all’inizio del testo, l’ultima, alla fine). Cercate il rigo preciso, rileggete più volte, e rispondete alla domanda. Per rispondere consiglio prima selezionare la risposta che ci sembra più corretta, e poi, controllarla eliminando le altre. In questo modo avrete una doppia conferma.

Ultima cosa, tenete sempre d’occhio il cronometro. Dovrete mantenere una giusta proporzione di tempo fra le risposte e fra i tre differenti testi.

Listening

Presentazione e difficoltà

Il listening è, secondo me, la parte più facile dell’esame. Chiaramente dico questo perché di solito quando si sta in un paese anglosassone per diverso tempo, è la cosa che più si pratica. Quindi magari per una persona che viene da diversi mesi di permanenza all’estero, non sarà questa la sezione più problematica. C’è da dire che comunque molte persone sono già abituate fin dall’Italia a vedere film in inglese senza troppi problemi e se si riescono anche a seguire telefilm americani (alcuni sono tosti) allora vuol dire che siamo già in grado di superare questa prova. Il tempo inoltre non rappresenta una difficoltà. Si ha tempo a sufficienza per rispondere tranquillamente. Il principale ostacolo in questa sezione può essere data dalla disattenzione, infatti non abbiamo possibilità di sentire nuovamente quello che abbiamo ascoltato. Inoltre, alcune lecture possono essere davvero difficili (parlare di argomenti a noi completamenti ignoti), per questo motivo anche in questo caso non bisogna sottovalutare questa parte  e bisogna comunque studiare per non farsi trovare impreparati.

Studio

Così come il reading, anche il listening non è facile da migliorare in poco tempo. Per cui appunto concentratevi ad altre parti. Comunque sia, io dedicavo una mezz’ora al giorno a questa parte. Se avete la possibilità sentite lezioni accademiche in lingua inglese, se non l’avete, guardatevi le varie bbc, cnn, andate sul sito della bbc dove trovate tante risorse per imparare l’inglese e tanti video. Inoltre non disprezzate di vedervi film in lingua inglese, eventualmente con sottotitoli in inglese, se il vostro livello non è ancora alto.

Tattiche

Note o non note, questo è il problema. No, seriamente, l’unico dilemma che potrete avere nell’affrontare questa parte del test, riguarda se prendere note, e in caso, se prendere note riguardo tutto o solo per punti sintetici. Solitamente prendere note vi aiuta a comprendere maggiormente i dettagli, a stare attenti e inoltre vi da la possibilità di rileggere alcune parti del discorso. Non prendere note ha l’unico vantaggio di essere focalizzati solo sul listening, aiutandovi, forse, ad avere una meglio comprensione dell’insieme. Insomma fate come volete, però sappiate che le domande generiche nel listening non sono neanche il 10% del totale, quindi il mio consiglio è prendete note! Ovviamente potete prendere note intelligenti o no, comunque sia io di solito scrivo tutto quello che posso, o che comunque mi sembra importante. Insomma, ho fatto un po’ quello che potrei fare in italiano all’università.

Annunci

5 risposte a “TOEFL – Parte II – Reading and Listening

  1. Pingback: TOEFL – Parte III – Speaking, Writing e Fonti | Alla Ricerca della Libertà·

  2. Pingback: TOEFL parte I – introduzione | Alla Ricerca della Libertà·

  3. Salve vorrei sapere quanto tempo si ha a disposizione per rispondere a ogni singola domanda , m sto esercitando con un libro e per ogni domanda ho circa 10 secondi, e’ così’ anche nel test reale ? Grazie

    • A quale sezione ti riferisci? Comunque 10 secondi sono Nel Listening e nel reading i tempi non sono cosi’ stringenti. Mentre per quanto riguarda lo speaking si hanno nelle prime due domande solo una decina di secondi (dopo aver letto la domanda) prima che la risposta venga registrata. Ma riguarda appunto solo quella parte del test. Nel resto il tempo limitato non e’ un problema

  4. Ciao! Io non ho capito il fatto delle note. Cioè si prendono note perché mentre l’audio scorre non si possono avere sott’occhio le domande? Per esempio nel cambridge, si possono guardare le domande e mano a mano che l’audio procede si risponde… Qui è diverso?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...